Teatro

OZIERI

martedì 8 maggio 2001

Premiati i vincitori dell’importante rassegna
Chiude Teatro scuola,
grande festa al Civico

m.f.

OZIERI. Teatro strapieno sabato mattina per la premiazione dei vincitori dell’ottava edizione della rassegna internazionale Teatro-scuola. La manifestazione organizzata dagli amministratori e dai funzionari della 6º Comunità montana Monte Acuto, presieduta da Maria Antonietta Mazzone, è ormai entrata di diritto fra i più importanti eventi culturali dell’isola.
Quest’anno la rassegna ha visto la pertecipazione degli alunni delle medie di Faeto (provincia di Foggia), che sono stati accompagnati dal loro direttore didattico, da amministratori della città e da numerosi docenti e genitori.
La manifestazione di sabato si è aperta con la rappresentazione offerta dai bravissimi scolari delle classi 3º e 4º elementare di Siligo che hanno messo in scena un interessante lavoro intitolato “Ei sas Fadas s’arrabieini”: la giuria composta da Tetta Becciu, Anna Ogano, Sebastiana Calvia, Rossana Cubeddu, Giovanni Piga e Nino Pericu li ha dichiarati vincitori nella loro sezione con la seguente motivazione: «I ragazzi hanno sempre interagito coralmente, rispecchiando la professionalità di chi li ha preparati con uso di tecniche appropriate attraverso l’interdisciplinarietà. L’acquisizione della lingua è avvenuta con il metodo della ricerca coinvolgendo i piccoli attori in esperienze vive, motivate, con giochi espressivi, voci suoni, rumori, ritmi, canti e balli di grande suggestione. Il racconto è pervaso da una forte carica emotiva d’insieme con quadri di poesia tea- trale superiori al testo stesso. Il messaggio è importante: a ogni male fatto si può riparare con sacrifici a tanta umiltà. Bella è la riscoperta delle tradizioni con giochi antichi presentati dai ragazzi, evocativi della memoria collettiva».
Il primo premio per la scuola materna è andato all’opera “Pedru e Filomena”, presentata dai bambini della “Pietro Micca” di Ozieri. Per la scuola media sono stati premiati gli allievi di Nughedu San Nicolò con “Fattos de trighinzu”; per le superiori, gli studenti del Liceo-Istituto magistrale della Maddalena per “Luci e ombre della vita delle cose”.
Il riconoscimento quale migliore attore della rassegna è andato all’alunno Gian Gavino Serra delle elementari di Chilivani che ha interpretato la figura di Juanne Balente.
Data l’alta qualità di numerosi lavori, la giuria ha ritenuto di dover attribuire diverse segnalazioni e premi speciali fra cui uno agli alunni della classe 3º B delle medie di Perfugas che hanno presentato la commedia “Su prozessu a Giolzi fae e laldu”.
Per distribuire i premi si sono alternati sul palco la presidente della Cm Maria Antonietta Mazzone, il presidente dela consiglio pro- vinciale Elio Langiu, il sindaco di Siligo Gianni Rassu, l’assessore comunitario Franco Mundula e i direttori didattici di Siligo, Vittorio Sanna, e di Oschiri, Pina Pinna.
Nei loro interventi hanno tutti esaltato l’importanza della manifestazione perla conservazione delle lingue materne, con l’auspicio di una sua continua crescita con la collaborazione di tutte le scuole d’Italia e delle istituzioni,
Gerolamo Squintu

(Siete stati tutti bravissimi continuate così ciao Giovanni Antonio)

p.s Inviate per e-mail i vostri lavori così vi dedico una pagina del sito.